Rolleiflex. Fotocamera unica per la fotografia di strada

La fotografia di strada contemporanea ha stabilito i propri standard per le attrezzature fotografiche. Le migliori fotocamere di questo genere oggi sono: Ricoh GR, Leica Q, Fuji X-series. In generale, fotocamere di piccole dimensioni, o cosiddette “telecamere tascabili”. Si ritiene che più piccola sia la fotocamera, meno sia evidente. E più velocemente riesci a scattare una foto prima di essere visto, meglio è. Ogni giorno che passa, le fotocamere appaiono sempre più piccole, più veloci e sofisticate. Tuttavia, in questa ricerca di nuove tecnologie e innovazioni, i produttori e gli stessi fotografi si sono dimenticati della psicologia. Ma prendendo in mano l’iconica fotocamera Rolleiflex, capisci perfettamente che la strada può essere diversa. Vediamo cosa scrissero della fotocamera Rolleiflex al suoi albori.

Alex K. Rolleiflex. Calabria, Italia, 2019

“Rolleiflex – macchina fotografica ad alta velocità”  Dr. Walter Kross

Fotografare il momento implica una guerra. Guerra pacifica, in cui non ci sono feriti, ad eccezione dei vincitori e dei vinti, attacco e difesa. Un uomo con una telecamera attacca, inizia la guerra per primo. Quasi sempre la persona dall’altra parte è sulla difensiva e raramente va all’attacco. Pertanto, una fotografia del momento può essere vista da due lati. Da un lato, come un attaccante che mira a vincere questa guerra e come deve prepararsi per la vittoria sempre e ovunque. Dall’altro il difensore, che a sua volta può difendersi in un certo modo e, se possibile, anche evitare del tutto l’attacco.

Ma mettetevi una mano sul cuore! – e comunque sarebbe meglio essere dalla parte degli attaccanti. Amiamo i cacciatori di foto e vogliamo che le nostre vittime non si organizzino in difesa, non scrivano guide per difendersi efficacemente dalle nostre immagini. Rispetto a molti altri ambiti della fotografia, la fotografia ad alta velocità è caratterizzata da due cose: nel “clic” si trova un virtuoso predatore che non si manifesta guardando la preda. La fotografia ad alta velocità mira principalmente a catturare una persona nelle sue manifestazioni più diverse; solo secondariamente c’è un interesse a fotografare animali o eventi che si svolgono nello spazio statico. Nel «tiro» risiede la precisione della cattura con la velocità del pensiero lampo. Vista da questa angolazione, la fotografia ad alta velocità è anche orientata al tempo: deve strappare alla fugacità una situazione unica, solo per un breve periodo, adatta allo scatto.

Alex K. Rolleiflex. Calabria, Italia, 2019

Allora dove sono i campi di battaglia adesso?

Ovunque ci sia vita: per strada, al mercato, in sala da ballo, in spiaggia, in un appartamento oppure per strada. Possiamo attaccare in qualsiasi momento del giorno o della notte. Quindi un vero cacciatore di foto è un tuttofare ed è ovunque; i suoi sentieri militari corrono alla luce intensa del sole estivo, al tramonto o al buio di notte.

Ci armiamo

Senza armi, non saremo in grado di scattare una foto velocemente. Ma non sarebbe giusto iniziare una guerra così con un grosso cannone e sparare anche ai passeri. Lo scatto del momento viene quasi sempre ripreso in primo piano; perché in questo modo possiamo affrontare la situazione dal lato giusto e con la giusta luce.

Pertanto, abbiamo bisogno di un’arma da mischia che funzioni alla velocità della luce e allo stesso tempo sia assolutamente precisa. L’altra parte chiede a gran voce di dichiararle ufficialmente guerra per la prima volta. Abbiamo quindi perfettamente ragione e  disinvoltamente ci chiniamo sul luminoso pozzo Rolleiflex, alla ricerca di strutture architettoniche o altro di interessante. Questo sguardo verso il basso distrae, camuffando la nostra volontà di attaccare meglio di qualsiasi tecnica come fotografare dietro un angolo, inseguire silenziosamente e cercare riparo dietro un lampione. Siamo i più al sicuro con Rolleiflex in mezzo al territorio nemico e sempre pronti a sparare!

Alex K. Rolleiflex. Calabria, Italia, 2019

Se sembriamo abbastanza innocui, nessuno crederà che la macchina da guerra sia destinata a lui. È incredibile quello che può essere catturato posizionando la telecamera sotto gli occhi della vittima; ma l’intera serie di immagini potrebbe diventare inutilizzabile non appena veniamo notati. Tutto ciò non funzionerebbe così bene se usassimo la fotocamera all’altezza degli occhi. Lo sguardo sarebbe evidente e alcune persone lo percepirebbero da lontano. Un’altra cosa bella di Rolleiflex è che funziona come una mitragliatrice. Esatto, scattiamo più e più volte, senza distogliere lo sguardo dal vetro di messa a fuoco smerigliato, premendo nient’altro che il grilletto e le manopole di scorrimento.

Alex K. Rolleiflex. Calabria, Italia, 2019

Esistono tante varietà di fotografie ad alta velocità quante è variegata la vita umana. Una foto, a ricordo degli happy hour con i nostri amici, che abbiamo sorpreso con battute e risate. Istantanea come foto: ha un alto valore pittorico quando abbiamo ottenuto l’effetto più impressionante di luci e linee sul vetro smerigliato Rolleiflex. Un’istantanea è come un documento di un evento raro o sorprendente, come un’intensa espressione dell’umore riflesso nel volto della persona. Potremmo anche essere dei satirici e disegnare caricature divertenti ma veritiere di altre persone. Alcune delle mie foto sono state scattate anche per caso con la Rolleiflex, che portavo sempre con me. Ma credo che un buono scatto che sia chiaramente visibile sia molto più un calcolo che frutto del caso.

Alex K. Rolleiflex. Calabria, Italia, 2019

Come un film, anche le riprese ad alta velocità hanno un’incredibile vivacità e una spontaneità mozzafiato. Poiché una persona, scherzosamente O seriamente, è sempre oggetto di discussione, interessa ciascuno di noi. Ma una persona è in anticipo sul film per il fatto che lui stesso è molto attivo dal punto di vista creativo e non è nel migliore dei casi un oggetto di rappresentazione. Un altro vantaggio, forse il più importante, è che lo scatto non appare sullo schermo attraverso posizioni, ambientazioni e costruzioni, e che non nasce in studio. Una tale fotografia è sempre presa dal vivo, presente, dalla realtà degli eventi quotidiani. La fotografia oltre a una guerra divertente, è un documento del tempo e uno specchio eterno dell’umanità.

L’articolo è basato sul libro “Il libro d’oro di Rolleiflex” di Walther Heering 1936.

Questo sito web può contenere materiale protetto da copyright.
Sul sito web sono disponibili materiali protetti da copyright: il nostro unico scopo è quello di proteggere e mantenere vive le tradizioni e il patrimonio culturale. Alcuni materiali sono distribuiti a scopo informativo, didattico e di pubblica utilità e nessuno di questi è di natura commerciale o ha finalità commerciali. Il sito web non rivendica il copyright su questi materiali e declina ogni responsabilità nei confronti di qualsiasi parte per danni diretti, indiretti, impliciti, speciali, accidentali o derivanti direttamente o indirettamente.
Se sei l'autore di un contenuto (articoli, foto o video) e non vuoi che questo venga pubblicato per il rilancio e la conservazione delle tradizioni e del patrimonio culturale, puoi scrivere una mail a [email protected] indicando il contenuto (la foto, l’articolo o il video) e la persona coinvolta all’interno di esso. Altrimenti, puoi compilare un reclamo sul diritto di copyright a questo link.

About the Author

You may also like these